MARCIA DEI BRACCIANTI DA BOREANO A VENOSA

La lotta organizzata paga.

Potenza -

La marcia dei braccianti organizzati con USB ha prodotto un risultato positivo e si è dovuto ammettere che le cose denunciate dal Sindacato non erano invenzioni. I braccianti non sono strumentalizzati, ma hanno preso coscienza che devono essere trattati come tutti gli altri lavoratori e cittadini. La marcia da Boreano a Venosa ha reso visibili i migranti che sono usciti dal ghetto ed hanno rivendicato i loro diritti, ma soprattutto la dignità.

Alla manifestazione hanno partecipato forze politiche, associazioni e cittadini.

A termine della manifestazione(molto partecipata e sentita) nella sede del Comune di Venosa si è tenuto un incontro con una delegazione dei lavoratori, il Sindacato, le forze politiche presenti e si è stilato un verbale che si allega.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni