L'HOUSING SOCIALE IN BASILICATA

Potenza -

Lo strumento dell’housing sociale, come è noto, ha una funzione calmieratrice del mercato dei prezzi di vendita e dei canoni di locazione degli immobili. In Basilicata, detto strumento è stato introdotto già da tempo nell’ambito della realizzazione dell’edilizia popolare (Piani di zona aree P.E.E.P. ex Legge n. 167/62).

Anche nella nostra regione quindi, sono in corso di realizzazione interventi di edilizia residenziale pubblica da parte di soggetti pubblici e privati in regime agevolato, sovvenzionato e convenzionato. Questi strumenti sono finalizzati a soddisfare le necessità abitative delle famiglie che non sono in grado di ricorrere al libero mercato per cui nell’ambito dell’edilizia residenziale pubblica e di un quadro generale di emergenza abitativa, il cittadino è stato tutelato nel diritto alla casa dall’intervento della Regione, del Comune con l’applicazione dei criteri propri dell’Housing sociale.

Alcuni cittadini però si sono rivolti a questa Federazione Regionale AS.I.A./USB per segnalare problemi relativi all’applicazione di canoni di locazione e prezzi di vendita NON PROPRIAMENTE DA HOUSING SOCIALE. Canoni superiori alle 500 euro al mese e prezzi di vendita non propriamente sociali, quasi in concorrenza a quelli praticati nel mercato libero, sono insostenibili proprio da quegli inquilini che dovevano essere i diretti i destinatari di un intervento di housing sociale.

Comincia quindi ad emergere in maniera significativa e chiara, la mancata applicazione di tali norme così come è emersa in altre regioni d’Italia e non ultimo il caso di Roma dove a seguito della denuncia penale presentata dall’AS.I.A./USB è stata aperta un’inchiesta da parte della Magistratura.

Per ciò che riguarda la nostra regione, i fabbricati in questione sono stati realizzati in diritto di superficie su terreni concessi dal Comune, ai sensi dell’art. 35 della Legge n. 865 del 1971, e con finanziamenti regionali a fronte degli interventi costruttivi. Finanziamenti regionali che non sarebbero stati detratti dal calcolo della determinazione dei canoni di locazione facendo volare i prezzi, in contrasto con quanto previsto dalle norme sull’edilizia residenziale pubblica.

Invitiamo i cittadini interessati a prendere contatto con la Federazione Regionale dell’AS.I.A./USB per segnalare situazioni in contrasto con le finalità delle norme sull’HOUSING sociale.

Quello che denuncia AS.I.A./USB riguarda sia il non corretto uso dei finanziamenti pubblici, sia il mancato rispetto delle regole sull’housing sociale, il tutto a danno degli assegnatari e degli Enti locali finanziatori.

 

USB Basilicata
Potenza, via Adriatico, 77/81 – tel. 0971.46322 e-mail: basilicata@usb.it

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni