BasilicataFederazione Regionale

Piano Forestazione Regione Basilicata 2017

La Regione Basilicata deve incontrare USB

Potenza -

La USB Basilicata è ancora  in attesa di una convocazione ufficiale da parte dell'Assessore Braia, più volte sollecitato. Nell'incontro avuto con il dottor Eligiato,  che comunque non annullava la richiesta di incontro con la parte politica, è stata espressa da parte dell'amministrazione la volontà  di convocazione della sigla sindacale, anche se  su tavoli separati , nelle prossime riunioni.

Si sono tenuti nei giorni scorsi vari incontri con i lavoratori addetti ai  progetti regionali rientranti nel piano più generale di forestazione e salvaguardia del territorio, tra cui un'affollata assemblea nella Val D'Agri cui hanno partecipato anche rappresentanze di altri territori.

Al primo posto tra i problemi sollevati è naturalmente l'avvio non procrastinabile dei cantieri, da fare simultaneamente per tutti i vari progetti,per evitare che il ritardo nell'inizio degli stessi renda anche impossibile riuscire a completare il numero delle giornate previste per l'anno e di dover lavorare nei mesi invernali vanificando la possibilità di svolgere un lavoro produttivo ed efficace.

Seguono le problematiche inerenti le condizioni di lavoro,che spesso non tengono conto di tutte le prescrizioni e garanzie previste dal contratto  e le pressioni dei comuni per far effettuare lavorazioni non previste dai piani  di intervento di area.

Si è discusso poi di democrazia sindacale sui posti di lavoro, della mancanza di informazione e di assemblea, di  rappresentanti sindacali non eletti direttamente e che non si rapportano con la base,a cominciare dai rappresentanti alla sicurezza.

Dei particolari accordi che concedono l'iscrizione d'ufficio,senza formale delega rilasciata alle OOSS, fatta salva la possibilità di cancellarsi(sic) o l'abnorme numero di distacchi e ore di permesso, le “tangenti” dai 60 ai 100 euro di deleghe sulle disoccupazioni fatte passare per costi di compilazione.

Probabilmente allarmate dal nuovo corso le OO.SS di categoria  hanno chiesto un incontro all'assessore, concesso questo ad horas, per uscire poi con un rassicurante e demagogico comunicato .

Ci aspettiamo ora la stessa sollecitudine ad incontrare la nostra O.S. per affrontare in maniera concreta la problematica emersa, avere certezza delle poste economiche in bilancio e l'avvio di tutti i cantieri entro maggio. In mancanza di chiarezza e risultati verrà indetta una manifestazione regionale per il prossimo 19 Aprile.

Rosalba GUGLIELMI